Crea sito

Saltare la navigazione

Valutazione Del Comportamento

 3.5  Valutazione Del Comportamento.

(IN OSSERVANZA DEL DECRETO LEGGE 1 SETTEMBRE 2008, n. 137)

Il comportamento degli studenti, valutato dal Consiglio di Classe, concorrerà alla valutazione

complessiva dello studente e, se insufficiente, la non ammissione all’anno successivo di corso o agli esami di stato. Il voto di condotta viene attribuito dall’intero Consiglio di Classe riunito per gli scrutini in base ai seguenti INDICATORI e alla seguente GRIGLIA DI VALUTAZIONE

 

INDICATORI

• rispetto del regolamento d’Istituto;

• comportamento responsabile:

a) nell’utilizzo delle strutture e del materiale della scuola

b) nella collaborazione con docenti, personale scolastico e compagni

c) durante viaggi e visite di istruzione

• frequenza e puntualità;

• partecipazione alle lezioni;

• impegno e costanza nel lavoro scolastico in classe/ a casa;

 

GRIGLIA DI VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO

Il Consiglio di Classe prenderà in considerazione la prevalenza dei descrittori corrispondenti al voto proposto.

 

Voto

Descrittori

 

10

  • Comportamento corretto e responsabile, scrupoloso rispetto del Regolamento scolastico.
    Vivo interesse e partecipazione attiva alle proposte didattiche.
    Consapevolezza del proprio dovere, puntuale svolgimento delle consegne scolastiche.
    Ruolo propositivo all’interno della classe.
    Frequenza regolare.

 

9

  • Comportamento corretto e responsabile, rispetto del Regolamento scolastico.
    Interesse e partecipazione attiva alle proposte didattiche
    Consapevolezza del proprio dovere, puntuale svolgimento delle consegne scolastiche.
    Frequenza scolastica regolare.

 

8

  • Comportamento generalmente corretto, rispetto del Regolamento scolastico.
    Interesse e partecipazione generalmente positiva alle proposte didattiche.
    Puntuale/abbastanza puntuale svolgimento delle consegne scolastiche.
    Frequenza scolastica regolare/abbastanza regolare.

 

7

  • Comportamento a volte non corretto, non sempre rispettoso del Regolamento scolastico.
    Incostante interesse e saltuaria partecipazione al dialogo educativo.
    Modesto impegno nell’assolvimento dei propri doveri scolastici.
    Irregolarità delle frequenze, giustificazioni non puntuali.

 

6

  • Comportamento scorretto, episodi di mancato rispetto del Regolamento scolastico soggetti a sanzioni disciplinari.
    Disturbo del regolare svolgimento delle attività didattiche.
    Incostante interesse e discontinua/passiva partecipazione al dialogo educativo.
    Frequenza scolastica irregolare, giustificazioni non puntuali.

 

5

 

  • Grave mancanza di rispetto per la dignità delle persone e per le regole della convivenza civile e scolastica che abbiano comportato:
    - “l’allontanamento temporaneo dello studente dalla comunità scolastica per periodi superiori a quindici giorni” e che l’alunno
    “successivamente alla irrogazione delle sanzioni di natura educativa e riparatoria, non abbia dimostrato apprezzabili e concreti cambiamenti nel comportamento” -  D.M. n.5, art. 4, 16 gennaio 2009

Questo articolo è sotto la licenza Licenza Creative Commons Attribution Share Alike 4.0