Crea sito

Saltare la navigazione

Scuol@ 2.0

Animatore digitale: prof.ssa Anna Cilia e Team

Il nostro Istituto, in seguito ad un progetto presentato su un accordo firmato tra il MIUR e la Regione Emilia Romagna, è stato ammesso al finanziamento dell’Azione Scuola 2.0.

La nostra scuola presenta, già da quattro anni, una importante innovazione didattica: l’introduzione in ogni classe di una lavagna interattiva multimediale che prevede il coinvolgimento di tutti i docenti della scuola e del personale ausiliario.
Parte delle lavagne è stata installata grazie al progetto promosso dal MIUR nell’anno scolastico 2008/2009 “Scuola digitale”, mentre altre sono state donate dalla Fondazione della Cassa di Risparmio di Mirandola.
La Scuola ha aderito:

 al Progetto Classi 2.0 promosso dal MIUR,

progetto Classi 2.0  promosso da “Azione COOP  Estense” in collaborazione con  l’Ufficio Scolastico Regionale,

 

Obiettivi relativi al Progetto “Scuol@ 2.0:

L’intento dell’iniziativa è quello di:

  • realizzare, nella quotidianità scolastica, ambienti adatti a favorire gli apprendimenti con un utilizzo costante e diffuso delle tecnologie;
  • utilizzare la piattaforma software “Google Suite for Education” che consenta agli studenti di lavorare e studiare in condivisione tra loro e con gli insegnanti, la collaborazione permette agli alunni di organizzare e gestire il proprio lavoro in modo personale per  un’esperienza di apprendimento unica ed efficace;
  • condurre gli studenti a diventare “i protagonisti” del proprio  apprendimento, ampliando gli spazi formativi oltre l’orario curriculare attraverso una co- costruzione del sapere;
  • far  acquisire competenze relazionali grazie al lavoro di gruppo;
  •  “creare progetti di lavoro personali” mettendo in campo competenze scolastiche ed extrascolastiche;
  • estendere queste esperienze  oltre l’impegno didattico, con l’attivazione di reti, non solo scolastiche, tra le Istituzioni del Territorio (volontariato :  Agesci, Scuole, Istituti Superiori, Comune, Biblioteca, CEAS “ La Raganella” ecc..)
  • sviluppare  maggior motivazione, attenzione e coinvolgimento degli studenti;
  • favorire l’inclusione.

 

La scuola nell’a.s. 2016 / 17 offre agli alunni che ne fanno richiesta la possibilità di utilizzare i computer e il Wi Fi dell’Istituto un pomeriggio a settimana alla presenza di un docente. L’iniziativa si pone l’obiettivo di permettere a tutti gli alunni di partecipare attivamente alle attività didattiche introdotte dalle nuove tecnologie.

 

 

Attivit@ 2.0 - Aree di intervento nella prima fase del progetto:

Nella prima fase la Scuola ha potenziato la dotazione di strumentazione con l’acquisto di computer  e tablet per il lavoro d’aula, per l’attività di cooperative learning e la co-costruzione dei saperi.
Questo ci permette di rispondere con l’aiuto delle strumentazioni adeguate, alle esigenze multiple dei nostri alunni, per creare comunità” e “progetti di lavoro personali e di gruppo” mettendo in campo competenze scolastiche ed extrascolastiche.
 Il nostro progetto prevede una proposta formativa organizzata nella cosiddetta “modalità mista”,  improntata al criterio della coesione bilanciata tra formazione tradizionale e formazione digitale.

L’esperienza già condotta della classe 2.0  ha insegnato che le nuove tecnologie integrano benissimo, in un’ottica di complementarietà, le forme classiche di insegnamento, ma ancora non possono sostituirle.  Altro aspetto, che ci poniamo come obiettivo da sviluppare con l’e-learning, è la “formazione di persone competenti” utilizzando strumenti più coerenti con i metodi di apprendimento dei ragazzi d’oggi. Il loro apprendimento   avviene per mezzo di un processo che vede molteplici situazioni e occasioni, informali e formali, dentro e fuori la scuola.

 Fino ad ora abbiamo garantito corsi di formazione interna alla scuola sull’uso di software didattici per tutti gli attori del processo: docenti, studenti con DSA e genitori di alunni con DSA.

Abbiamo organizzato, sempre per i colleghi dell’Istituto, corsi sull’uso del registro elettronico e sull’uso di piattaforme e blog di classe.

Grazie al potenziamento delle strutture informatiche e della  rete Wi-Fi abbiamo cominciato ad estendere nella Scuola i contenuti digitali importanti derivati dal lavoro dei ragazzi.
Da ultimo è stata potenziata la comunicazione informatica interna all’Istituto ed esterna con le famiglie (condivisione con i docenti di materiale informativo e didattico attraverso le applicazioni Google, Telegram, mail istituzionale, registro elettronico con accesso alle famiglie).

 

Realizzazioni 2.@
Invitiamo a visitare il sito su cui sono inseriti parti delle attività relative alla nostra Scuol@2.0

 

Strategie metodologiche

Strumenti tecnologici

- Costruzione dell’apprendimento attraverso una didattica attiva che faciliti la partecipazione attraverso l’utilizzo di strumenti diversi.

Co-costruzione dell’apprendimento attraverso l’organizzazione del lavoro in forma cooperativa in cui possano essere valorizzate le competenze individuali e le specificità delle diverse discipline.

Ri-costruzione

della propria visione della realtà attraverso apprendimenti che facilitino la riflessione sui temi ambientali e culturali del proprio vissuto.

 

Le classi hanno avuto la possibilità di organizzare lo spazio fisico dell’aula e della scuola per le attività di tipo laboratoriale in senso lato:
- esecuzione brani musicali in sala di registrazione.
- registrazione digitale di brani per strumento melodico.

- documenti, immagini, filmati, learning object, LIM, mappe  concettuali e mentali

 -uso di software didattici e applicazioni on line

- ambiente di comunicazione in rete “Google Suite For Education”

 

 

 

 

Questo articolo è sotto la licenza Licenza Creative Commons Attribution Share Alike 4.0