Crea sito

Saltare la navigazione

La sicurezza (addetti alla sicurezza allegato n.5)

Al fine di garantire la sicurezza degli alunni e del personale all'interno e all'esterno della scuola, vengono effettuati i seguenti provvedimenti di interesse generale:

Assicurazione  (obbligatoria)

La scuola stipula una polizza assicurativa, che riguarda sia gli infortuni sia la responsabilità civile. Essa deve coprire gran parte dei rischi connessi ai diversi momenti dell'attività didattica, compresi i viaggi e le visite d'istruzione.

La sicurezza nella scuola: piano di evacuazione

Il responsabile del Servizio di prevenzione e protezione (RSPP) della scuola

Prove di evacuazione:

La scuola ha elaborato un piano di evacuazione, in caso si dovessero verificare incidenti, che rendano necessario un esodo improvviso dai locali scolastici.

Gli alunni vengono addestrati allo scopo, anche tramite prove programmate di esercitazione pratica (almeno due all’anno).

La scuola provvede anche a informare e a formare tutto il personale sui problemi della sicurezza, tramite corsi informativi e/o distribuzione di opuscoli formativi.

Piano di evacuazione

(in ogni ambiente della scuola è segnalato il piano di evacuazione)

In tutti gli edifici con alta concentrazione di persone, come sono le scuole, si possono verificare delle situazioni di emergenza che potrebbero richiedere l'evacuazione dell'intera popolazione scolastica o di una parte di essa dall'edificio e dagli spazi limitrofi.

Alunni, insegnanti e personale non docente vengono istruiti circa il comportamento da adottare qualora si verifichi una situazione di emergenza che renda necessario l'abbandono dell'edificio scolastico.

In situazioni di pericolo, opportunamente segnalato dai dispositivi, si procede all’abbandono dei locali secondo strategie sperimentate con periodicità sistematica.

Ogni classe è tenuta alla conoscenza e ella sperimentazione delle tecniche di evacuazione, alla sistemazione degli arredi dell’ aula in modo da rendere sempre libere le vie di fuga.

Questo articolo è sotto la licenza Licenza Creative Commons Attribution Share Alike 4.0